Segui Yellow Robot Paint!

venerdì 24 febbraio 2012

Basette 1.5: Pittura!

Nella precedente "puntata" avevamo visto come realizzare basette "pseudo-sceniche" per i propri modelli da gioco, e non.

Premessa: Non vedrete le basette precedentemente create, ma bensì qualcosa di più "grande" per varie ragioni
1-E' più facile da mostrare
2-E' più facile e veloce da dipingere
3-Escono i modelli nuovi dei lupi, e come non fare un piccolo scenico?

Prendiamo la nostra roccia e andiamo ad utilizzare un colore di fondo: la immagine presenta un fondo di codex grey, applicatelo come
un heavy drybrush, ovvero un classico dry brush MA scaricato mooooolto meno, insomma quasi come mettere il colore a casaccio e distribuirlo ruvidamente,
questo metodo rende più irregolare il colore.

PER altri materiali, come quello in foto che è un semplice pannello coibentato, consiglio in tutti i casi un colore diluito, non a lavatura ma diluito: questo perchè la parte più esterna del pannello tende ad assorbire il colore: se allungato si
riuscirà a coprire una più grande zona con molto meno colore.

Ottenuto un colore di fondo roccioso, potete scegliere due strade: l'utilizzo di una lavatura nera (non consiglio nella realizzazione di scenici a basso costo con il materiale a coibentazione) oppure uno o più strati di dry brush.

Dalla base, per ottenere un colore roccioso soddisfacente, possiamo utilizzare un Fortress grey a
Dry brush "normale",
più vi aggrada.per il sughero consiglio
ovvero prendere il colore e scaricate la maggiorparte su un pezzo di carta.
Ricordate che prima, accennavo ad un pannello coibentato? bene, se siete in una situazione del genere, ora e per gli eventuali passi precedenti andrete ad utilizzare anche voi il dry brush heavy e non).
Con questo secondo passaggio si possono ottenere quei caratteristici spigoli e protuberanze color chiaro, caratteristiche delle comuni roccie: se il risultato non vi soddisfa, o se volete dare ANCORA più contrasto alla basetta, potete andare ad utilizzare un'altro colore chiaro: nell'immagine il 2° strato di dry brush è stato dato con uno space wolves grey, ma un'altro grigio od un fortess allungato con skull white va benissimo.
Ora, in generale doprattutto in presenza di elementi scenici grandi o medio grandi, non andate per il sottile, utilizzando un pennello rovinato, magari uno di quelli IKEA numero 10, passate il drybrush in maniera DECISA (con punte di VIRILIRTA').



Infine, il tutto può essere migliorato con sabbia, ghiaia, ciuffi di erba o qualsiasi altra cosa: una basetta varia da personalità al modello!Ad esempio nel piccolo pezzo scenico ho inserito neve a varie altezze (dopotutto siamo su Fenris!)

Sempre e solo sempre e solo per "Target Dummies!"

Nessun commento:

Posta un commento